Osteria del Cerreto

di | 20 Lug 2022

Osteria del Cerreto

Via dell’Abbazia 5 – 26834 Abbadia Cerreto (LO) – 0371 471009

Menu degustazione da € 35 e € 50, vino escluso. Pranzo alla carta quattro portate sui € 55, sempre vino escluso.

Il risotto è una religione e Osteria del Cerreto è il suo tempio. Non c’è niente da fare! Per mangiare il risotto come Dio comanda, bisogna salire sopra il Po. E qui siamo ben sopra il Po. Stefano Scolari e la dolce metà Veronica, sono il modello del ristoratore perfetto, per cortesia, per professionalità, per capacità organizzativa e soprattutto tecnica di cucina. E chi mi legge sa che non sono prodigo di complimenti. Ma quando ce vò, ce vò! Questo ristorante non è piccolo, ma tutto è curato come se ci fossero tre tavoli.

È il classico ristorantone da gita domenicale, ma l’arredo è tutt’altro che banale con suggestivi oggetti d’antan di gusto, comprensivi di vespe e biciclette, rigidamente d’epoca.

Siamo in quel di Lodi, la Patria della Raspadura: una sfoglia slamata dalle forme di Grana Lodigiano.

Nasce come piatto povero: le forme venute male venivano fatte raschiare dal padrone, per poi essere vendute a basso prezzo ai contadini. Come accade molto spesso nella cucina italiana, da un piatto povero nasce una specialità straordinaria. Si comincia con vaschetta di Raspadura, con salumi, Gnocco Fritto “Ricetta Nostra”, ma soprattutto un assaggio di Gorgonzola al Mascarpone da ricordare per la vita.

 

Come dicevo, il punto forte dell’Osteria sono i Risotti come il “Carnaroli mantecato al Pannerone (Presidio Slow Food) del Caseificio Carena e Pere Caramellate”, sul quale ho chiesto spudoratamente l’aggiunta di Raspadura.

Mitico è il “Risotto alla Vecchia Lodi mantecato allo Zafferano, con Ragù di Salsiccia, Pancetta a lenta cottura e Raspadura”. Cottura assolutamente perfetta e mantecatura che non scade mai nella stucchevolezza, e ci vuole gran mano per ottenerla. Evito ulteriori commenti perché rischierei di essere esagerato e stucchevole! Vale il viaggio. E da molto lontano. Ma anche una deviazione dall’Autosole che non è molto lontana.

Di secondo una saporitissima Lombata di Coniglio con Pancetta e olive al Balseto Laudense, laddove il Balseto Laudense è una buona alternativa all’Aceto Balsamico non Tradizionale: una salsa piuttosto semplice fatta con Aceto di Vino e Mosto crudo di Trebbiano. Conferisce una buona nota dolce acidula che completa e “sgrassa” il sapore del piatto.

 

 

A chiudere la Tortionata, un dolce tipico di Lodi, una sorta di frolla simile, ma non troppo, alla Sbrisolona Mantovana. La Tortionata viene servita con una goduriosissima Pucia Dulsa, una Crema al Mascarpone.

Di certo il pasto all’Osteria del Cerreto non può costituire la dieta quotidiana, ma vi assicuro il Post Prandium non crea alcun problema digestivo: segno di grande tecnica e materie prime perfette

 

Da citare anche la loro Giardiniera. Si tratta di ricetta che viene direttamente dalla mamma di Stefano. Fatta come una volta, con le verdure lavorate a mano, fresche e croccanti, impreziosite da alloro e pepe verde. L’agrodolce è piacevolmente bilanciato per un gusto gradevole e delicato. È fatta senza conservanti e in modo totalmente naturale. Si può portar via in loco o anche con shop online www.giardinieradelcerreto.it (se il sito da problemi di sicurezza andate serenamente avanti).

 

Direi che il punteggio dell’Osteria sia il massimo che fino ad ora ho assegnato.

PUNTEGGIO CUCINA       88

INDICE DI GRADEVOLEZZA + 47
Locale curato, accogliente e suggestivo +      10
Cortesia +      10
Interpretazione della Cucina della Tradizione +     20
Digeribilità (per quanto con ingredienti grassi) +       5
Facilità di Parcheggio +       2

 

Foto dell’autore

I ristoranti

ConVivio. Enosteria con Orto

ConVivio. Enosteria con Orto

Indirizzo: Largo Salvatore Fiume -  Fiumefreddo Bruzio (CS) Telefono: 0982 621023  Pranzo alla carta quattro portate sui € 25. Se prendete la degustazione di antipasti (abbastanza incompatibile con quattro portate) potete arrivare a € 35 Fiumefreddo è un piccolo borgo...

Ristorante UNE – Capodacqua, Assisi

Ristorante UNE – Capodacqua, Assisi

Ristorante Une       Via Fiorenzuola 37, 06034 Capodacqua, Assisi Italia Tel: 334 885 1903 https://www.instagram.com/ristoranteune/ Per prenotazioni: https://ristoranteune.superbexperience.com/   oppure booking@ristoranteune.com   Aperto solo la sera mercoledì e...

Antica Friggitoria “La Masardona” a Roma

Antica Friggitoria “La Masardona” a Roma

ANTICA FRIGGITORIA LA MASARDONA ROMA  Piazza dell’Oro 6 . ROMA  06 86981973 - 06 86978289  info@masardonaroma.it Pranzo a degustazione da € 26 , alla carta tre portate sui € 25. Bevande a parte. Questo NON è un posto salutistico. Per quanto il fritto sia leggero, il...

Lo Chalet del Lago

Lo Chalet del Lago

Viale Reginaldo Belloni, 28/29, 00061 Anguillara Sabazia 06 996 8229 https://www.chaletdellago.com/ Menù da € 39 e € 47, mentre il pasto completo (4 portate) alla Carta viene € 55 bevande escluse   Il locale si trova sulla spiaggia di Anguillara Sabazia. In...

Altre mappe golose

I migliori produttori di Oli extravergini d’oliva

I migliori produttori di Oli extravergini d’oliva

Come ho già scritto, oramai gli Oli (scusate ma io uso il maiuscolo) ovviamente quelli E.V.O., stanno assurgendo alla stessa dignità dei vini. Ho quindi compilato una Mappa dei migliori Produttori di Oli EVO Italiani. Per fare questa lista, ho preso in considerazione...

Gli Oli Extravergini d’oliva del Molise

Gli Oli Extravergini d’oliva del Molise

Che oramai gli Oli (scusate, ma come sapete io uso il maiuscolo quando parlo di Sua Maestà l’E.V.O.) stanno assurgendo alla stessa dignità dei vini, ce lo siamo già detti. Ma che il Molise non solo esista, ma lotti con noi per il buon cibo può apparire a qualcuno una...

Formaticum 2022

Formaticum 2022

Il 14 e 15 Maggio 2022 si è tenuta a Roma FORMATICUM, mostra dei Formaggi rari Italiani: tutte chicche immancabili per i Buongustai Una citazione particolare per l’azienda agricola Fontegranne, il cui titolare Eros ha una brevissima e bellissima storia da raccontare....

I fritti a Roma

I fritti a Roma

Semel in anno licet insanire Certo! Il fritto non è il massimo sotto il profilo salutistico, ma è una goduriaaaaaa. Poi se il fritto è fatto bene, con gli oli giusti, frequentemente cambiati e l’immersione è alla giusta temperatura, non fa così male. A Roma ci sono i...

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

TAG

Condividi!

Condividi questo articolo!